PROGETTI

 
 

SOUTH WORKING

Brand identity

Font Primario
Space Mono Bold
Space Mono Regular

South Working è una iniziativa in collaborazione con Global Shapers - Palermo Hub e più recentemente con la Fondazione con il Sud, volta a stimolare la possibilità di lavorare da dove si desidera, e in particolare dal Sud Italia, per aziende situate altrove. 
Il lavoro agile viene inteso come strumento per raggiungere un obiettivo più grande ovvero quello di una maggiore coesione economica, sociale e territoriale e minori diseguaglianze tra Nord e Sud d’Italia e d’Europa.
L’idea alla base del progetto è che nell’era post-COVID sarà possibile per molti lavoratori poter immaginare ipotesi di contratti di lavoro a distanza che permettano alle lavoratrici e ai lavoratori di lavorare dal luogo in cui preferiscono risiedere.
Questo può rappresentare un input positivo per le economie del Sud, che potrebbero attrarre talenti sia tra coloro che facevano parte della “fuga di cervelli” sia tra persone che non sono originarie del Sud. https://www.southworking.org/

Rub' al-Hizb
Sole
Bussola
#F8B133
#BD1622
#E2DFDC
#1D1D1B
Font Secondario
Open Sans
Open Sans Regular
Open Sans
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Space Mono
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

AMUNì- DAL MERCATO NASCONO I FIORI

Design editoriale /

Economia circolare

Questo progetto vuole porre l'attenzione del lettore sulla tematica dello scarto alimentare nella città di Palermo, portandolo ad una maggiore consapevolezza sulle proprietà e i benefici che il reinserimento di questi scarti potrebbe avere all'interno di un nuovo sistema economico. Nell'ottica di trasformare il rifiuto in risorsa, è necessario superare il limite degli scarti intesi come scarto-immondizia e cominciare a considerarli come scarto-risorsa di un sistema, pronta a diventare un input per un altro. Questo concetto pone le basi per la progettazione sistemica, che è un modello economico basato sulla creazione di una rete di relazioni in grado di trasformare gli output di un sistema produttivo in materia prima (input) per un altro processo mettendo in collaborazione con processi produttivi(agricoli e industriali), ambiente, contesto territoriale e la comunità in modo che possano svilupparsi evolvendo coerentemente gli uni con gli altri.

La motivazione che mi ha spinto ad approfondire l'argomento è la cattiva gestione dei rifiuti in Sicilia.
Città come Palermo, Siracusa, Messina ed Enna vengono definite come le province italiane per la raccolta differenziata.
L'obiettivo di questo progetto è quello di fornire una soluzione per il rimpiego degli scarti organici mettendone in evidenziandone le peculiarità, poiché, spesso, la mancanza di senso civico dei cittadini sfocia in atti di degrado che portano al proliferare di discariche abusive e di rifiuti disseminati ovunque.
È stata condotta un'indagine sui mercati della città di Palermo e in particolare nella zona del mercato di Ballarò.

PREMI

 
 

Infografica

 
 

ISOLE SICILIANE

TESTE DI MORO

 
 

TAROCCHI SICILIANI

 

IRONX

IronX, il sistema di stiratura automatica. Questo progetto nasce nel corso di Design dei Componenti del Politecnico di Torino.

Il lavoro si compone di 3 fasi:
-Aggiungere acqua (per la nebulizzazione nella scatola)
-Inserire la camicia nel box e collega le bande magnetiche elastiche al capo
-Premere il bottone e iniziare a stirare!
La lampada a infrarossi serve per asciugare i vestiti.
L'intero sistema è gestito da Arduino.
Se vuoi, puoi visitare il nostro sito https://gratt93.wixsite.com/ironx.



We are X-IST (Martina Derito, Giulia Grattini, Luigi Di Paolo, Semih Kirgecler, Baran Keskin, Ringo Sean)

 

EMMETAB

Emmetab è un tavolo multifunzionale, è considerato un tavolo salvaspazio perché al suo interno sono presenti una serie di "contenitori" dedicati ad accogliere oggetti da cucina

 

ERMES - IL MESSAGERO

Ermes- the messenger è un bicchiere interattivo e innovativo, progettato per l'azienda Bibo Spa (https://www.biboitalia.com/). L'obiettivo di questo progetto è stato quello di disegnare un bicchiere dalla forma piacevole e accattivante, che dovesse esaltare il gusto del caffè.
L'impilamento dei bicchieri misura solo 2 mm.

Come funziona?

Un inserto in rilievo "meshtag" verrà stampato sulla parte anteriore del bicchiere.
Il meshtag è un "codice a barre disegnabile", ovvero che puoi creare disegnando una serie di triangoli.
Al meshtag si può allegare un collegamento Web o un messaggio a cui chiunque può accedere scansionando il tag.
Quando scansionerai il meshtag, il tuo bicchiere verrà registrato e diventerà un bicchiere intelligente, che conterrà molte informazioni, come: analisi dei dati, interazioni globali, feedback emotivo, informazioni, strategie ecologiche e gamification.
Per questo il bicchiere si chiama: Ermes il messaggero, perché permette alle persone di interagire con esso.
Il progetto è stato esposto sia nella mostra Break Cups al Castello del Valentino (Torino) che nella mostra Design & Territori tenutasi a Palermo.

Designer: Martina Derito - Leonardo Moiso - Saverio Panichi

Workshop by Innovation Design Lab (IDLab) - Politecnico di Torino

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/6
 

RENDERING

Scenari pasquali realizzati con Atelier790 per il catalogo Fiasconaro Pasqua 2022, che riprendono il paesaggio del bosco delle Madonie.

Fotografie prodotti: Antonio D’Anna
Illustrazioni packaging: Lorenzo Mattone
Impaginazione: Atelier790

3.png
2.png
1.png
4.png
5.png
6.png

press to zoom

press to zoom

press to zoom

press to zoom
1/12
 
 

Burst the Bubble, affronta un tema serio con toni scherzosi e colori vivaci per cercare di renderlo accessibile a tutti.
Abbiamo utilizzato diverse categorie di personaggi per veicolare il messaggio in modo semplice e diretto, come utenti del web, personaggi noti e "oggetti digitali".

È bene essere consapevoli che il mondo virtuale che ci viene mostrato non è altro che una minuscola fetta di un universo eterogeneo di idee e prospettive diverse.

 

Realizzato da Marina Dente. Martina Derito, Federica La Forgia, Semih Kırgeçler, Salvatore Puleo